Ci sono agenti che parlano troppo: parola di Carlo Ancelotti

In un mondo perfetto gli agenti dovrebbero stare zitti” sono le parole di Carlo Ancelotti che ha così commentato le recenti dichiarazioni di Maik Barthel, procuratore di Robert Lewandowski che nei giorni scorsi aveva reso pubblico il malumore del suo assistito che non gradirebbe la presenza di alcuni compagni di squadra e dell’allenatore italiano.

Parole che non sono state digerite da Carletto Ancelotti che in una conferenza stampa ha detto: “Purtroppo, come già avvenuto in passato, alcuni agenti parlano troppo ed usano i giornali per dire cose inesatte. In un modo perfetto dovrebbero tutti stare zitti. Sono rimasto soddisfatto della stagione di Robert e mi sono congratulato con lui in privato. Tutta la squadra è contenta delle sue prestazioni sul campo“.

Parole che saranno sicuramente condivise dai tifosi del Milan che in queste ultime settimane di procuratori, in particolar modo uno, ne hanno sentito parlare molto.

About Marcello Barbuti 709 Articles
Super appassionato di calcio ma seguo e ho praticato sport come pallavolo e basket, anche se non a livello professionistico. Sono tifoso del Milan da sempre e da ragazzino, quando giocavo con gli amici, indossavo la maglia di Weah anche se l'amore infinito è stato per Kakà. Gli altri colori non esistono se si parla di calcio: sono e sarò sempre rossonero.