Le pagelle di Bayern Monaco-Milan: bravo Niang, bene i nuovi

Al Shenzhen Universiade Center si è conclusa la tournée cinese del Milan che per la seconda giornata dell’International Champions Cup 2017, hanno inflitto un sonoro poker al Bayern Monaco di Carletto Ancelotti. Una grande prova quella dei rossoneri che si sono imposti non solo nel risultato ma anche tatticamente ed a livello di gioco.

Qui di seguito i voti dei giocatori del Milan:

G.Donnarumma 6: si vede poco ma quando è chiamato in causa si fa sempre trovare pronto. (dal 78′ A.Donnarumma s.v.)

Rodríguez 6,5: altra grande prova del nuovo terzino rossonero che oltre ad un’ottima fase difensiva, spinge (e tanto) anche in attacco risultando decisivo nel primo gol che sblocca la gara.

Antonelli (dal 63′) 6: fa rifiatare Rodriguez ma non lo fa rimpiangere. Sufficienza meritata per una mezz’ora di gioco.

Zapata 6: prova sufficiente. Fa il suo, niente di più, niente di meno.

Bonucci (dal 63′) 6: mette ordine sin dai primi minuti, poi gli stravolgimenti di formazione e la pochezza del Bayern non lo mettono molto in mostra.

Musacchio 6: nella prima ora di gioco sbava in un paio di circostanze senza però fare danni. Deve ancora crescere e migliorare la forma ma è sulla buona strada (dal 78′ Paletta s.v.)

Abate 6: sempre attento sulla sua fascia, un po timido nel lanciarsi in fase offensiva. Sta comunque crescendo di condizione ed è quello che più importa in questa fase.

Conti (dal 45′) 6: sufficienza piena per i suoi primi 45 minuti con la nuova maglia. Non è ancora quel terzino che abbiamo apprezzato nella scorsa stagione ma ricordiamo che è arrivato in Cina solo il 18 luglio.

Kessié 7: una bestia in mezza al campo. È ovunque: sulla fascia sinistra a proporre cross, a centrocampo a recuperare palloni e al limite dell’area a raccogliere il pallone pronto ad insaccare. Cambia numero di maglia ed arriva il suo primo gol in rossonero, sicuramente di buon auspicio. (dal 78′ Sosa s.v.)

Montolivo 6: prestazione sufficiente del capitano rossonero che gioca soltanto 45 minuti. Dovrebbe essere lui a guidare il centrocampo anche a Craiova.

Biglia (dal 45′) 6: un po’ timido inizialmente ma ci sta. Piano piano entra nel gioco e nei meccanismi del Milan.

Bonaventura 6,5: buon primo tempo con progressioni ed interessanti uscite palle al piede. Prova anche l’eurogol da centrocampo, prima di fornire l’assist vincente per il 3-0 di Cutrone. (dal 78′ J.Mauri s.v.)

Cutrone 7: un primo gol fantastico di testa con una bella elevazione, un secondo gol più facile che dimostra di essere anche un attaccante d’area piccola pronto a farsi vedere. E se fosse lui l’attaccante da tenere e da far crescere?

Andrè Silva (dal 45′) 5,5: si presenta con una ciabattata di destro, un controllo non perfetto ed un paio di palle perse. I debutti non sono mai facili ed i pochi allenamenti con i compagni sono ottime scusanti per non far preoccupare i tifosi.

Borini 6: prova di sostanza, pochi gli spunti ma comunque in crescita. Montella lo tiene in gran considerazione e siamo sicuri che una maglia da titolare per l’andata di Europa League è sua.

Calhanoglu (dal 63′) 6,5: anche il turco è in crescita e rischia seriamente di essere una delle sorprese del prossimo campionato. Ottime giocate ed un gol, nel finale, a coronare un’ottima prestazione complessiva.

Niang 7.5: tutto un altro giocatore rispetto a quello visto contro il Borussia. Nel primo tempo domina sulla corsia di sinistra e si rende protagonista di progressioni invidiabili. Serve continuità e se la trova potrebbe essere utile. (dal 78′ G.Gomez s.v)

foto: Twitter Milan

About Andrea Izzo 153 Articles
Appassionato di calcio (ed ex nuotatore) che si dilettava sui campetti di periferia cercando di imitare, con scarsi risultati, gli idoli Roberto Baggio e Manuel Rui Costa. Nato rossonero, morirò rossonero. Contatto: andrea@direttamilan.it