Radiocronaca Milan-Atalanta: come ascoltare la gara in diretta radio

Dopo la vittoria di 0-1 con il Dudelange, nella prima partita della fase a gironi di Europa League 2018-19, Domenica 23 settembre, alle ore 18, si giocherà Milan-Atalanta. I nerazzurri si trovano in un momento abbastanza negativo, i rossoneri dovranno stare molto attenti a questa partita se non vogliono perdere altri punti importanti.

In questa pagina potrete ascoltare la radiocronaca in diretta di Milan-Atalanta con il commento in tempo reale degli inviati da San Siro a Milano. Qui di seguito tutte le istruzioni per seguire la diretta radio della partita del Milan e il player per non perdere neanche un minuto della diretta audio streaming.

Dove ascoltare la diretta radio del Milan

Tutte le partite di Serie A e di Europa League del Milan saranno trasmesse in diretta da Rai Radio 1, il primo canale dell’emittente radiofonica di Stato che trasmette sia sulle frequenze FM che in streaming su Internet.

In alcune occasioni, come negli anticipi o posticipi del campionato di Serie A, le dirette radiofoniche del Milan saranno integrali, con il commento degli inviati sul campo che racconteranno le emozioni dei novanta minuti. Se le partite dei rossoneri sono in concomitanza con altri match di Serie A o di altre squadre italiane impegnate nelle coppe europee, la radiocronaca sarà a rimbalzo di linea con altri campi. Inoltre, ricordiamo che aggiornamenti costanti (con radiocronache di poco meno di due minuti ripetute più volte) saranno disponibili anche su Radio Sportiva.

Per ascoltare Rai Radio1 è sufficiente sintonizzarsi su una delle frequenze FM dell’emittente (disponibili sul sito ufficiale della radio) o più semplicemente collegandosi al sito Web di RaiPlay Radio. Per chi preferisse ascoltare le partite del Milan comodamente da smartphone e tablet, è possibile scaricare l’applicazione gratuita RaiPlay Radio disponibile per dispositivi Android e iOS.

Radiocronaca Milan-Atalanta

About Andrea Izzo 153 Articles
Appassionato di calcio (ed ex nuotatore) che si dilettava sui campetti di periferia cercando di imitare, con scarsi risultati, gli idoli Roberto Baggio e Manuel Rui Costa. Nato rossonero, morirò rossonero. Contatto: andrea@direttamilan.it