LIVE – Serie A: diretta Fiorentina-Milan 2-3 | I rossoneri vincono rimontando, dopo essere stata rimontato.

Nella giornata di domenica 21 marzo alle 18.00 si disputerà Fiorentina-Milan. Tra i rossoneri tonerà Ibrahimovic in attacco dopo l’infortunio che la tenuto lontano dai campi per circa un mese. la società e i tifosi sperano che lo svedese conduca alla vittoria il Milan contro i viola per dimenticare l’eliminazione dall’Europa League.

Fiorentina-Milan, ventottesima giornata di Serie A, si giocherà allo stadio Franchi a Firenze, su queste pagine potrete seguire la diretta live con formazioni, commento e tabellino aggiornamento minuto per minuto.

Fiorentina-Milan 2-3 – live streaming

Marcatori: 8′ Ibrahimovic (M), 16′ Pulgar (F), 50′ Ribery (F), 55′ Brahim Diaz (M), 72′ Hakan Çalhanoglu (M)

Ammoniti: 40′ Hakan Çalhanoglu (M), 64′ Prandelli (F), 88′ Kouame (F), 90’+1 Meité (F)

Formazioni:

Fiorentina (4-4-2):  Dragowski; Caceres, Milenkovic, Pezzella, Martinez Quarta; Eysseric, Pulgar, Castrovilli, Bonaventura; Ribery, Vlahovic.

A disp: Rosati, Terracciano, Barreca, Biraghi, Malcuit, Venuti, Montiel, Maxi Olivera, Borja Valero, Amrabat, Callejon, Kouame.

Milan (4-2-3-1): Donnarumma; Dalot, Kjaer, Tomori, Theo Hernandez; Tonali, Kessiè; Saelemaekers, Calhanoglu, Brahim Diaz; Ibrahimovic.

A disp: A. Donnarumma, Tatarusanu, Gabbia, Kalulu, Stanga, Bennacer, Castillejo, Hauge, Krunic, Meite, Tonin

Diretta:

0′ Squadre in campo con la Fiorentina che gioca con il completo viola, mentre il Milan è in bianco.

0′ Calcio d’inizio giocato dal Milan.

4′ Primo corner per la viola e per poco non segna. Colpo di testa di Caceres sul secondo palo che si alza a pallonetto e supera Gianluigi Donnarumma, ma sulla riga ci mette la testa Tomori. Primo grosso rischio per i rossoneri.

5′ Secondo corner bianconero e nulla di fatto in questo caso.

7′ Primo angolo per il Milan che però non da esiti.

8′ GOOOL DEL MILAN, ma attenzione al Var!! No, non c’è il fuorigioco è quindi è GOL!!!! Lungo lancio di Kjaer su cui ha dormito la difesa viola ed Ibraimovic ha segnato con un tiro centrale e forte!!! Zero a uno al Franchi.

10′ A tenere in gioco Ibrahimovic è stato Martinez Quarta. Posizione evidentemente regolare.

13′ Angolo per la Viola, uscita sbilenca di Gianluigi Donnarumma che per poco non si fa anticipare da Milenkovic, palla all’ex Bonaventura che però sparacchia altissimo.

16′ Pareggio della Fiorentina con una punizione di Pulgar potente su cui Gianluigi Donnarumma si fa colpevolmente piegare le mani. Papera del portiere che ci era arrivato su questo pallone ma non lo ha tenuto fuori. Tutto da rifare al Franchi.

25′ Dopo i due goal segnati, la partita si è un po’ seduta. Abbiamo oltrepassato la metà di gara e siamo uno a uno con il gioco fermo per una botta subita da Ribery.

27′ Regalo di Diogo Dalot, l’ennesimo, e punizione per la Viola da zona buona per un cross.

28′ Punizione di Pulgar sporcata di testa da Vlahovic e messa in angolo da Ibrahimovic.

29′ Dal corner, PALO di Pezzella di tacco al volo con nessuno che lo marcava sul primo palo. Clamoroso il tacco di Pezzella che per poco non dava il vantaggio alla viola.

30′ Simulazione ridicola di Ribery che aveva saltato facilmente Brahim Diaz e poi si è lasciato andare, l’arbitro non lo ammonisce.

32′ Scatto di Theo Hernandez e poi tocco dove non c’è nessuno e Caceres può mettere in angolo.

34′ TRAVERSA di Ibrahimovic su una seconda dormita della difesa viola, che aveva liberato lo svedese di origine slave solo davanti al portiere, ma il pallonetto è troppo alto e sbatte sulla traversa prima di uscire. Pareggiato i conto dei legni.

36′ Terzo corner per il Milan, palla ribattuta sui piedi di Theo Hernandez che sparacchia alto.

39′ Buon tiro dalla distanza di Hakan Çalhanoglu che esce sul fondo.

41′ Nella Fiorentina, si è infortunato il modesto portiere Dragowski ed al suo posto entrerà Terracciano. Gioco fermo.

43′ Si riprende a giocare ora con un corner per la viola, allontana di testa Kjaer.

45′ Due minuti di recupero.

45’+2 Fine primo tempo al “Artemio Franchi” di Firenze. Uno a uno tra Fiorentina e Milan.

SECONDO TEMPO:

46′ Si riprende senza cambi nell’intervallo.

50′ Fiorentina in vantaggio grazie alle dormite rossonere. Palla spalle alla porta per Vlahovic che non sa cosa fare e la tocca a Ribery, Kessie si fa una dormita e non arriva in scivolata sul pallone, tiraccio senza guardare del francese e palla che finisce alle spalle di un immobile Guanluigi Donnarumma.

54′ Tomori si fa saltare comicamente da Vlahovic, che però poi sbaglia tutto e guadagna solo un angolo.

55′ GOOOOL DEL MILAN!!! Due corner consecutivi per il Milan. Sul secondo corner, sponda di Kjaer che si prende una testata, ed arriva Brahim Diaz, impalpabile fino ad ora, che a porta vuota può segnare l’immediato due a due!!

56′ Cambi nel Milan, con Castillejo e Bennacer al posto di Saelemaekers e Tonali.

61′ Brahim Diaz sbaglia lo stop e la palla finisce a Terracciano, per poi provare a reclamare un rigore che ovviamente non c’è.

64′ Un cross sbagliato di Ibrahimovic prende una traiettoria sbilenca e finisce sul palo. Terzo legno della gara, secondo per il Milan.

66′ Palla troppo lunga di Brahim Diaz per Theo Hernandez, che prova un aggancio impossibile, ma la palla sfila a lato.

69′ Bonaventura regala un corner al Milan con un retropassaggio sbilenco di testa.

70′ Venuti prende il posto di Castrovilli, che non è mai entrato in partita.

72′ GOOOOOOLL E NUOVO VANTAGGIO ROSSONERO!!! Diagonale di Hakan Çalhanoglu, lasciato solo in area, ed il Milan ha ribaltato la partita!!

78′ Serie di cambi: Kouame e Callejon al posto di Martinez Quarta e Pulgar. Kunic al posto di Brahim Dias nel Milan.

86′ Tiraccio altissimo di Bonaventura.

89′ Meité prende il posto di Hakan Çalhanoglu. Recupero di quattro minuti.

90’+4 Finisce la partita. Il Milan vince rimontando, dopo essere stata rimontato.

Aggiorna la diretta

About Marcello Barbuti 982 Articles
Super appassionato di calcio ma seguo e ho praticato sport come pallavolo e basket, anche se non a livello professionistico. Sono tifoso del Milan da sempre e da ragazzino, quando giocavo con gli amici, indossavo la maglia di Weah anche se l'amore infinito è stato per Kakà. Gli altri colori non esistono se si parla di calcio: sono e sarò sempre rossonero.