LIVE – Serie A: diretta Milan-Napoli 0-1 | Un regalo di Kessie concede la vittoria agli azzurri. Espulso Rebic nel finale.

Nella giornata di domenica 14 marzo alle 20.45 si disputerà Milan-Napoli. Altra gara molto importante per i rossoneri, il Milan deve cercare di metterci tutto quello che ha in questa partita, per cercare di mantenere la distanza in classifica.

Milan-Napoli, ventisettesima giornata di Serie A, si giocherà allo stadio San Siro a Milano, su queste pagine potrete seguire la diretta live con formazioni, commento e tabellino aggiornamento minuto per minuto.

Milan-Napoli 0-1 – live streaming

Marcatori: 49′ Politano (N)

Ammoniti: 27′ Maksimovic (N), 68′ Di Lorenzo (N), 85′ Theo Hernandez (M)

Espulso: 90’+1 Rebic (M) per insulti

Formazioni:

Milan (4-2-3-1): Donnarumma; Dalot, Gabbia, Tomori, Theo; Tonali, Kessié; Castillejo, Calhanoglu, Krunic; Leao.

A disposizione: A. Donnarumma, G., Tătărușanu, Kalulu, Kjær, Díaz, Hauge, Meïte, Saelemaekers, Rebić.

Napoli (4-2-3-1): Ospina; Di Lorenzo, Maksimovic, Koulibaly, Hysaj; Fabian Ruiz, Demme, Zielinski; Politano, Mertens, Insigne. 

A disposizione: Meret, Contini, Mario Rui, Zedadka, Costanzo, Elmas, Lobotka, Bakayoko, Osimhen, Cioffi.

Diretta:

0′ Squadre in campo. Il Milan gioca con la classica maglia rossonera, pantaloncini e calzettoni bianchi, Napoli con una discutibile maglia a righe biancoazzurre con pantaloncini neri e calzettoni azzurri.

0′ Primo pallone calciato dal Napoli.

2′ Doppio corner per il Napoli, entrambi senza esito.

3′ Rafael Leão liscia goffamente il pallone e colpisce Ospina in uscita. Rimane a terra dolorante il portiere partenopeo.

9′ Partita spezzettata per il momento.

9′ Zappata di Mertens e palla lentamente tra le braccia di Gianuigi Donnarumma.

10′ Hakan Çalhanoglu prova un tiro a giro ma manda la palla molto alta sopra la traversa.

13′ Telefonata di Lorenzo Insigne con il pallone che finisce diritto tra le braccia di Gianluigi Donnarumma.

15′ Dormita di Tomori, ma Zielinsi controlla malissimo e poi tira approssimativamente, con Gianluigi Donnarumma che si vede arrivare la palla addosso e para in due tempi.

19′ Inguardabile Rafael Leão, che sparacchia a lato un tiro a giro che non gira mai.

29′ Clamorosa occasione partenopea con Tomori in ritardo su Zielinsi che ha un rigore in movimento e lo spara fuori. Il Napoli ha avuto la migliore occasione della gara ma l’ha sprecata malamente.

30′ Gara non memorabile, ora il Milan getta via una punizione dalla tre quarti, cercando uno schema poco comprensibile.

32′ Rasoterra centrale di Rafael Leão con Ospina che si complica la vita ma controlla in due tempi.

34′ Hakan Çalhanoglu spedisce la palla altissima provando il tiro da appena fuori area.

41′ Rafael Leão sciupa malamente un contropiede sbagliando completamente il passaggio per Krunic.

42′ Inguardabile tiro a lato del pessimo Mertens, palla lontanissima dalla porta. Tanti tiri in porta, pochi veramente pericolosi.

44′ Segnalato un minuto di recupero.

45’+1 Fine primo tempo. Risultato adeguato allo spettacolo che stanno mostrando le due squadre, ma se vogliamo cercare una squadra che ha fatto qualcosa di più, quella allora è il Napoli, visto che almeno una grande occasione l’ha creata.

SECONDO TEMPO:

46′ Si riprende senza cambi.

47′ Il primo angolo del secondo tempo è a favore del Milan.

48′ Sul corner, svirgolata di Castillejo, che forse tocca il primo pallone della sua partita e lo manda lentamente tra le braccia di Ospina.

49′ Il Napoli è in vantaggio grazie ad un errore di Kessie che regala spazio al centrocampo partenopeo, palla a Politano, il quale liscia il tiro comicamente ma Gianluigi Donnarumma non riesce ad arriare sul tiro lentissimo dell’ex interista.

57′ Tiro centrale di Fabian Ruiz che Gianluigi Donnarumma respinge che peggio non si può, la pall rimane a disposizione di Fabian Ruiz che però spara a lato clamorosamente.

58′ Nel Napoli entra addirittura Osimhen al posto di un inguardabile Mertens.

59′ Triplo cambio nel Milan. Entra finalmente un attaccante, Rebic, al posto di Krinuc, entra anche Saelemaekers al posto di un Castillejo che non ha praticamente mai toccato palla ed anche Brahim Diaz al posto di un inconsistente Hakan Çalhanoglu.

60′ Tiraccio alto di Lorenzo Insigne, che disegna una parabola che non scende mai.

64′ Imbarazzante Rafael Leão! Su un ottima palla di Rebic, il portoghese si fa una bella dormita e liscia un pallone che spiove davanti alla porta, permettendo ad un incredulo Ospima di abbrancare la sfera. Rafael Leão è un autentica sciagura.

65′ Prima un tiraccio di Osimhen e poi una tiraccio di Rebic dalla parte opposta.

66′ Entra Meité al posto di un pessimo Kessie.

69′ Rebic vicinissimo al pareggio! Il croato è entrato benissimo e devia una punizione ma non riesce ad angolare, così Ospina respinge.

76′ Rebic dimostra coraggio provando un tiro al volo su corner, ma Gabbia ci si mette di mezzo, deviando la palla sul fondo.

78′ Esce il peggiore in campo, Rafael Leão, ed entra Hauge. Nel Napoli, Mario Rui e l’ex Baayoko al posto dell’infortunato Politano e di Demme.

82′ Theo Hernandez sparacchia a lato.

85′ Il Milan protesta chiedendo un rigore e poi il Napoli protesta chiedendo in rosso per Theo Hernandez che entra come un treno su Osimhen.

88′ Var Rewiev per il contatto precedente nell’area rossonera. Niente rigore. Contatto troppo lieve per dare addito al rigore, la panchina del Milan ed infuriata, ma noi non riusciamo a gridare allo scandalo, anche e poteva anche esserci il fallo; decisione al limite.

90′ Si è fatto male l’arbitro Pasqua, che chiuderà la partita stringendo i denti. Cinque minuti di recupero.

90’+1 ESPULSO REBIC! Clamoroso, espulso per un insulto all’arbitro Pasqua. Il Mlan ha preso la testa in questo finale e perde il giocatore che meglio aveva interpretato la partita.

90’+2 Osimehn spara sul fondo e non chiude la partita.

90’+3 Corner per il Milan su cui Ospina perde il pallone in uscita alta, ma nessun rossonero è attento e così la difesa azzurra spazza.

90’+5 Finisce la partita. Il Napoli vince a San Siro contro un Milan che arranca e finisce sconfitto. L’Inter ormai è irraggiungibile ed i rossoneri devono cercare di mantenere il vantaggio sulla quinta, che non è ancoara scontato.

Aggiorna la diretta

About Marcello Barbuti 965 Articles
Super appassionato di calcio ma seguo e ho praticato sport come pallavolo e basket, anche se non a livello professionistico. Sono tifoso del Milan da sempre e da ragazzino, quando giocavo con gli amici, indossavo la maglia di Weah anche se l'amore infinito è stato per Kakà. Gli altri colori non esistono se si parla di calcio: sono e sarò sempre rossonero.