LIVE – Serie A: diretta Parma-Milan 1-3 | I rossoneri vincono soffrendo troppo

Nella giornata di sabato 10 aprile alle 18.00 si disputerà Parma-Milan. Match molto importante per i rossoneri che nelle ultime settimane anche prima della sosta per le nazionali hanno avuto un ritmo altalenante. Pioli contro i crociati avrà di nuovo disponibili alcuni giocatori che erano infortunati, la speranza dei tifosi è che aiutino a portare alla vittoria.

Parma-Milan, ventinovesima giornata di Serie A, si giocherà allo stadio Ennio Tardini a Parma, su queste pagine potrete seguire la diretta live con formazioni, commento e tabellino aggiornamento minuto per minuto.

Parma-Milan 1-2 – live streaming

Marcatori: 7′ Rebic (M), 42′ Kessie (M), 65′ Gagliolo (P)

Ammonizioni: 9′ Bani (P), 23′ Hakan Çalhanoglu (M), 36′ Pezzella (P), 37′ Gagliolo (P), 63′ Kucka (P), 77′ Theo Hernandez (M), 80′ Kessie (M), 90′ Meite (M)

Espulso: 60′ Ibrahimovic (M) per un insulto all’arbitro.

Formazioni:

Parma (4-3-3): Sepe; Conti, Bani, Gagliolo, Pezzella; Kucka, Kurtic, Hernani; Man, Pellè, Gervinho.

A disp: Colombi, Rinaldi, B. Alves, Busi, Dierckx, Valenti, Laurini, Osorio, Zagaritis, Brugman, Camara, Grassi, Traoré, Cornelius.

Milan (4-2-3-1): Donnarumma G.; Kalulu, Kjaer, Tomori, Theo Hernandez; Bennacer, Kessie; Saelemaekers, Calhanoglu, Rebic; Ibrahimovic.

A disp: Donnarumma A, Tatarusanu, Dalot, Gabbia, Krunic, Meite, Tonali, Brahim Diaz, Castillejo, Hauge, Leao, Mandzukic.

Diretta:

0′ Tra poco inizia Parma-Milan con entrambe le squadre con i loro coloro sociali abituale; maglia crociata per il Parma e rossonera per il Milan.

0′ Calcio d’inizio del Milan.

3′ Prova una ripartenza il Parma ma Gervinho finisce in fuorigioco.

5′ L’ex Conti regala malamente palla a Kessie, tiro dalla distanza non irresistibile che Sepe tocca in angolo. Corner poi respinto dalla difesa ducale.

7′ SEGNA ANTE REBIC!!!!! Vantaggio rossonero con una gran giocata di Rebic, che addomestica una palla data male, si gira bene al limite dell’area tra due difensori e segna con una staffilata all’incrocio dei pali!! Inizia benissimo la partita.

10′ Punizione messa in mezzo in maniera velenosa da Hakan Çalhanoglu che nessuno riesce a toccare.

15′ Tiraccio di Ibrahimovic deviato in angolo da Bani.

16′ Sul corner, prova una sponda Theo Hernandez, ma la difesa ducale riesce ad allontanare.

18′ Dopo che viene fermato un fumoso Gervinho, Man sparacchia altissimo.

22′ Il Milan spreca un possibile contropiede pericoloso.

30′ Corner per il Parma, Gianluigi Donnarumma, come al solito, esce a vuoto, ma Kjaer di testa riesce a sbrogliare la minaccia. Rischio per il Milan su questo corner letto davvero male dal portiere.

36′ Punizione per i rossoneri defilata sulla sinistra, batte Hakan Çalhanoglu che trova la testa di Ibrahimovic, ma la palla finisce davvero altissima.

42′ RADDOPPIA IL MILAN!!! Errore difensivo con Theo Hernandez che riesce a servire Kessie, Conti chiude in ritardo sul tiro e la palla finisce in rete!! Il Var controlla la posizione poi convalida il DUE A ZERO del Milan!!! Gara in discesa.

45′ Fine primo tempo senza recupero. Due a zero Milan contro un Parma quasi inesistente e rassegnato.

SECONDO TEMPO:

46′ Si riprende con il Parma che ha tolto un pessimo Gervinho ed ha inserito Cornelius.

49′ Tiraccio di Hakan Çalhanoglu deviato in angolo da Gagliolo. Dal corner, tiraccio di Ibrahimovic dritto tra le braccia di Sepe.

50′ Clamorosa occasione per il Parma, con l’ex Conti che non riesce a colpire bene di testa, non angolando abbastanza e così Gianluigi Donnaruma respinge, ma male, Cornelius può allora prendere la respinta e tirare, ma centra clamorosamente il portiere rossonero con la palla che rimane però di nuovo lì e l’altro ex, Kucka, prova una mezzarovesciata voltante che fa terminare la palla alta.

51′ Corner per il Parma ma senza esito.

59′ ESPULSO IBRAHIMOVIC!!! Clamoroso, Milan in dieci per una fesseria di Ibrahimovic, che, non nuoo a queste cose, dice una parola di troppo e lascia i suoi con un uomo in meno!!!

60′ Cambio Parma: entra Grassi al posto di Kurtic.

66′ Parma che accorcia. Lancio per Pellè che fa sponda di testa, esce ancora a vuoto malamente a vuoto Gianluigi Donnarumma e si fa anticipare da Gagliolo, che segna da due passi e riapre la gara. Ora il Milan deve difendere in dieci il minimo vantaggio.

68′ Gioco a lungo fermo per soccorrere Gianluigi Donnarumma che millantava una botta alla mano.

69′ Corner per il Parma direttamente tra le braccia di Gianluigi Donnarumma.

71′ Due cambi nel Milan: Meite al posto di Bennacer e Diogo Dalot al posto di Saelemaekers.

73′ Nel Parma entra Busi al posto di Pezzella.

75′ Cornelius difende la palla in area tra due allenatori e poi tira sul fondo.

76′ Cambia ancora il Milan: Gabbia al posto di Kalulu e Krunic al posto di Hakan Çalhanoglu

77′ Tiro telefonato e debole di Grassi facile da parare per Gianluigi Donnarumma.

82′ Tiraccio alto di Kucka.

83′ Nel Milan entra addirittura Rafael Leão al posto di Rebic ed il Parma fa invece uscire un inguardabile Conti ed entra Chaka Traore, ala sinistra della primavera del Parma dove ha collezionato sì sette goal, ma insieme ad una lunga lista di errori sotto porta.

84′ Tiraccio alto di Kessie.

87′ Traore manda altissimo di testa.

90′ Cinque minuti di recupero.

90’+2 Dorme Tomori e si fa anticipare da Bani, che però mette fuori di testa.

90’+3 PARTITA CHIUSA!!! Contropiede su un errore grossolano del pessimo e fumosissimo Chaka Traore, Diogo Dalot parte e serve Rafael Leão, che fa di tutto per sbagliare tirando lentamente addosso a Sepe, ma questi non trattine e la palla finisce in rete!! VINCE IL MILAN!!!

90’+5 Finisce tra a uno la partita del Tardini. Rossoneri che sconfiggono fin troppo a fatica un Parma che ha dimostrato di meritare la retrocessione.

Aggiorna la diretta

About Marcello Barbuti 977 Articles
Super appassionato di calcio ma seguo e ho praticato sport come pallavolo e basket, anche se non a livello professionistico. Sono tifoso del Milan da sempre e da ragazzino, quando giocavo con gli amici, indossavo la maglia di Weah anche se l'amore infinito è stato per Kakà. Gli altri colori non esistono se si parla di calcio: sono e sarò sempre rossonero.