Mino Raiola torna alla carica: fosse per me Donnarumma sarebbe andato via

Altra sparata di Mino Raiola sul suo assistito Gianluigi Donnarumma, sempre al centro di chiacchiericci di mercato. Ai microfoni di RaiSport, il tanto discusso procuratore ha dichiarato che, se fosse stato per lui, il portiere avrebbe già dovuto lasciare il Milan.

Raiola ha detto che la scelta di rimanere al Milan è stata di Donnarumma e lui rispetta la scelta del suo assistito, ma se il portiere dovesse chiedergli di lasciare i rossoneri, ecco che il procuratore si metterebbe subito all’opera per trattare il trasferimento, anche perché le richieste importanti non mancano.

Poco da dire su queste affermazioni, che dimostrano ancora una volta, come Mino Raiola non veda di buon occhio un futuro di Donnarmuma in rossonero. Lecito chiedersi se a questi presupposti, il matrimonio tra Donnarumma possa essere lungo e fruttuoso, anche perché viviamo in un epoca ove il vil denaro conta di più di tante scelte di cuore.

About Marcello Barbuti 376 Articles
Super appassionato di calcio ma seguo e ho praticato sport come pallavolo e basket, anche se non a livello professionistico. Sono tifoso del Milan da sempre e da ragazzino, quando giocavo con gli amici, indossavo la maglia di Weah anche se l'amore infinito è stato per Kakà. Gli altri colori non esistono se si parla di calcio: sono e sarò sempre rossonero.