LIVE – Serie A: diretta Milan-Parma 2-2 | I rossoneri prendono 4 pali e rimontano 2 goals

Nella giornata di domenica 13 dicembre alle 20.45 si disputerà Milan-Parma. I rossoneri arrivano dalla qualificazione la primo posto in Europa League, sicuramente l’entusiasmo non manca tra campionato e coppa ma sono queste le partite dove bisogna rimanere lucidi e fare risultato.

Milan-Parma, undicesima giornata di Serie A, si giocherà allo stadio San Siro a Milano, su queste pagine potrete seguire la diretta live con formazioni, commento e tabellino aggiornamento minuto per minuto.

Milan-Parma 2-2 – live streaming

Marcatori: 12′ Hernani (P), 55′ Jurtic (P), 57′ e 90′ Theo Hernandez (M)

Ammoniti: 34′ Theo Hernandez (M), 40′ Osorio (P), 63′ Iacoponi (P), 75′ Inglese (P), 79′ Calabria (M), 82′ Kalulu (M)

Formazioni:

Milan (4-2-3-1): G. Donnarumma; Calabria, Gabbia, Romagnoli, Theo Hernandez; Kessie, Bennacer, Castillejo, Diaz, Calhanoglu, Rebic.

A disp: A. Donnarumma, Tătărușanu, Conti, Dalot, Duarte, Kalulu. Hauge, Krunić, Tonali, Colombo, Leão, Maldini. 

Parma (4-3-3): Sepe; Iacoponi, Osorio, Bruno Alves, Gagliolo; Hernani, Brugman, Kurtic; Karamoh, Cornelius, Gervinho

Diretta:

0′ C’è freddo a San Siro per questo posticipo dell’undicesimo turno di andata. Milan e Parma in campo con i crociati che giocheranno con il competo blu e giallo, mentre tradizionale maglia rossonera per il Milan, con calzettoni e calzoncini bianchi.

0′ Dopo un minuto di silenzio per commemorare Paolo Rossi (un anno in rossonero e due reti in un derby per Pablito), la partita inizia con il primo pallone che viene giocato dal Parma.

1′ Dopo nemmeno un minuto, Parma subito al tiro con l’ex interista Karamoh che però manda altissimo sopra la traversa.

2′ Gabbia a terra dopo un contrasto con Cornelius e sembra un infortuno grave.

4′ Chiesto il cambio, entra Kalulu. Subito una tegola pesante per il Milan, in un reparto già orfano di Kjaer.

5′ Gabbia esce tenuto a braccia dai sanitari, effettuato ora il cambio con Kalulu.

12′ Vantaggio del Parma. Kalulu arranca dietro a Gervinho, cross in mezzo per Hernani, su cui non marcano Bennacer e Kessie, che apre il piatto destro ed infila l’angolino alla sinistra di un immobile Gianluigi Donnarumma, che se la prende con i compagni di squadra.

13′ Subito replica del Milan con un tiro di Hakan Çalhanoglu che viene deviato in angolo. Secondo corner della partita rossonera.

15′ Altro stop, rimane a terra l’autore del goal ducale, Hernani.

16′ Si riprende a giocare con Hernani ancora dolorante. Quindici minuti di gioco che hanno registrato tante soste e quindi, aspettiamoci già un primo tempo con un recupero importante.

19′ Altra dormita del Milan! Sempre Gervinho che salta con un tunnel Romagnoli e poi mette in mezzo, tutti guanti guardano Karamoh saltare di testa da posizione ravvicinata ed impattare sul primo palo, ma il pallone esce di poco a lato. Parma vicino al raddoppio e Milan in grande difficoltà difensiva.

24′ GOOOOOOL E PAREGGIO!! Palla dentro di Rebic, Theo Hernandez prova a mettere in mezzo, Brahim Diaz sbaglia tutto ed inciampa sul pallone, ma la sfera rimane lì e Castilleho può insaccare a porta vuota, rimettendo le cose apposto, VAR permettendo, perché stanno riguardando se c’è qualche fuorigioco… ANNULLATO! Annullato per FUORIGIOCO di Theo Hernandez o di Castillejo, immaginiamo. Siamo ancora UNO A ZERO PARMA.

26′ Inguardabile tiro fuori di Brahim Diaz, che è stato proprio lui a combinare un pasticcio sul goal annullato, visto che l’off-side è di Castillejo, quindi se Brahim Diaz insaccava a porta vuota invece di inciampare sul pallone, sarebbe stato tutto valido.

29′ Kessie chiede un fallo di mano di Osorio, ma sarà solo il quarto corner per il Milan (faccia di Osorio, non mano). Dalla bandierina, la palla arriva proprio sulla testa di Kessie, che manda altissimo.

35′ Non cambia il punteggio a San Siro a dieci dall’intervallo, ma il Milan sta attaccando in maniera costante in questi ultimi minuti.

36′ Dopo un tiro di Rebic respinto, l’azione prosegue e Castillejo prova un tiro a giro dalla sinistra, con la palla che però esce abbondantemente a lato.

39′ DOPPIO INCROCIO DEI PALI DEL MILAN! Prima Brahim Diaz, che fa la prima cosa giusta della sua partita, prendendo l’incrocio di sinistra con un tiro a giro, sulla respinta arriva Hakan Çalhanoglu che tira una gran botta e prende l’incrocio dei pali di destra! Clamoroso davvero, doppio legno in pochi secondi!!

45′ Mentre vengono segnalati tre minuti di recupero, Hakan Çalhanoglu batte una punizione e PRENDE IL PALO!! Gran botta del turco, Sepe si butta ma non ci arriva ed il legno dice ancora di no al Milan! Da non crederci!!

45’+2 Brutto tiro di Bennaccer e palla larga abbondantemente.

45’+3 Fine primo tempo. Il Milan è sotto contro il Parma per colpa di Hernani e di tre legni colpiti nel finale di tempo. Ripresa tutta da vivere, con il Milan che proverà a rimontare e vincere.

SECONDO TEMPO:

46′ Si riprende con altri due cambi nelle fila rossonere: entrano Rafael Leão ed Hauge, mentre escono Castillejo ed un inguardabile Brahim Diaz. Intanto, per Gabbia si parla di un trauma contusivo molto forte.

48′ Kessie si inserisce ed impatta di testa addosso ad Osorio; sarà ancora corner per il Milan, l’ottavo.

50′ TRAVERSA di Hakan Çalhanoglu!!! Quarto legno del Milan e terzo personale del turco, che non era in fuorigioco sul pallone toccatogli quasi casualmente da Rafael Leão e scarica una gran staffilata sul legno trasversale!!! Non ci crede!!

52′ Hauge manda la palla nello spazio per Theo Hernandez, che spara sul piede di Osorio. Ancora angolo.

55′ Raddoppio del Parma con il colpo di testa di Kurtic e la papera di Gianluigi Donnarumma. Iacoponi manda sull fascia Hernani, Kessie arranca ed il brasiliano crossa, Kalulu dorme e Kurtic si inserisce e colpisce di testa centralmente, sembra facile la parata di Gianluigi Donnarumma, che invece buca clamorosamente e la palla si infila in rete dopo aver baciato il palo. Due a zero ed ora è dura.

57′ GOOOOOL!!! Riaperta immediatamente la partita dal Milan sull’ennesimo calcio d’angolo!!! Palla messa in mezzo su cui arriva il colpo di testa vincente di Theo Hernandez, su cui ha dormito proprio Hernani!! Il Milan torna quindi subito al meno uno ed ora vediamo che accade!!!

64′ Punizione di Hakan Çalhanoglu che però finisce dritta tra le braccia di Sepe, che non ha problemi a bloccare.

65′ Doppio cambio Parma. Entrano Inglese al posto di Cornelius e Cyprien al posto di Karamoh.

72′ Hauge tocca la palla a Rebic, che spara sull’esterno della rete.

73′ Gioco fermo perché c’è Bennacer a terra. Il Parma ne approfitta per fare entrare il giovane Sohm al posto di Kurtc. Deve entrare anche Tonali perché Bennacer si è infortunato ad un gluteo e deve abbandonare la gara zoppicante.

75′ Bruno Alves anticipa di testa Rafael Leão; ennesimo corner.

76′ Sinistro non forte di Hakan Çalhanoglu che Sepe addomestica in due tempi.

80′ Punizione molle di Brugman che finisce tra le braccia di Gianluigi Donnarumma.

83′ Tiraccio di Kessie dalla distanza e pallone abbondantemente a lato.

85′ Ancora una volta un angolo per il Milan, palla sulla testa di Kalulu che manda alto.

86′ Esce zoppicante Hernani, che è in preda a crampi, entra al suo posto un’altro giovane, Busi.

90′ Quattro minuti di recupero.

90′ PAREGGIO DEL MILAN A TEMPO SCADUTOOOO!!!! Cross di Calabria, Rebic tira da due passi e colpisce il piede di Sepe, arriva Theo Hernandez che pesca l’angolino basso alla sinistra dell’immobile pareggio ducale e fa due a due!!! Quattro minuti ora per vincere!!!

90’+4 Finisce la partita. Praticamente una replica della gara con il Verona ed anche contro il Parma i rossoneri riescono a rimontare due reti ed impattare la partita. Ora, il Milan è atteso dal turno infrasettimanale contro il Genoa, proprio l’ultima squadra che ha sconfitto i rossoneri.

Aggiorna la diretta

About Marcello Barbuti 982 Articles
Super appassionato di calcio ma seguo e ho praticato sport come pallavolo e basket, anche se non a livello professionistico. Sono tifoso del Milan da sempre e da ragazzino, quando giocavo con gli amici, indossavo la maglia di Weah anche se l'amore infinito è stato per Kakà. Gli altri colori non esistono se si parla di calcio: sono e sarò sempre rossonero.