Elliott a rapporto dall’Uefa: si decide il mercato del Milan

Nella giornata di domani, martedì 20 novembre, il Milan si ripresenterà a Nyon, per la nuova udienza con l’Uefa, cercando di trovare un accordo per il voluntary agreement, non concesso alla precedente proprietà in cui presidente era Yonghong Li.

Con l’entrata di Elliott, i rossoneri sono stati riammessi in Europa League, adesso bisognerà vedere se il fondo americano riuscirà a convincere anche l’Uefa sui buoni propositi che ha per il futuro del Milan.

Secondo il Corriere dello Sport i possibili scenari sono tre: il primo è che l’Uefa accetti il voluntary agreement, la seconda possibilità è una multa  con dei limiti di rosa in Europa League e la terza ed ultima ipotesi (sempre con multa annessa) sono dei paletti sugli ingaggi dei giocatori.

About Marcello Barbuti 445 Articles
Super appassionato di calcio ma seguo e ho praticato sport come pallavolo e basket, anche se non a livello professionistico. Sono tifoso del Milan da sempre e da ragazzino, quando giocavo con gli amici, indossavo la maglia di Weah anche se l'amore infinito è stato per Kakà. Gli altri colori non esistono se si parla di calcio: sono e sarò sempre rossonero.